Eventi – 2017

 “L’ IDENTITA’ DI UN PAESAGGIO”

Castello Savorgnan di Ategna

Dal 15 Luglio al 27 agosto  2017

csm_icona_mostra_c6b3aa8528

Dopo il terremoto il Friuli mise in pratica un percorso di rinascita unico ed esemplare, che ha visto l’impegno congiunto di persone e istituzioni nel ricostruire un’identità distrutta.

La Regione riconobbe il valore “di recuperare e valorizzare, attraverso la corretta esecuzione delle opere di riparazione e di restauro, i principali valori ambientali, storici, culturali ed etnici connessi con l’architettura locale”: la legge regionale n. 30 del 1977, una delle fondamentali norme sulla ricostruzione, consentì di recuperare il patrimonio architettonico spontaneo che rischiava di essere perduto.

Si tratta di una mostra itinerante, organizzata dal Servizio catalogazione, formazione e ricerca dell ’ERPAC – Ente Regionale per il Patrimonio Culturale del Friuli Venezia Giulia e dall’Associazione Comuni Terremotati e Sindaci della Ricostruzione del Friuli.
Dopo nove tappe in altrettanti Comuni della regione l’esposizione è allestita ad Artegna in collaborazione con l’Associazione culturale “Grop pignot” e il patrocinio del Comune di Artegna. 
Curata dall’arch. Florina Marino, la mostra è stata parte integrante della rassegna MEMORIE. Arte, immagini e parole del terremoto in Friuli, organizzata lo scorso anno a Villa Manin di Passariano in occasione del quarantesimo anniversario del terremoto in Friuli. Invita a una riflessione sull’efficacia dell’intervento normativo e sull’opera di recupero del patrimonio architettonico rurale e montano, realizzata dopo il terremoto del 1976. Un’opera straordinaria poco conosciuta, ricca di insegnamenti ancora attuali.

Ad Artegna è arricchita da una sezione fotografica con immagini scattate dopo il terremoto, conservate negli archivi di Ivano Andreussi e di Walter Traunero e selezionate da Franco Mattiussi, che documentano i danni subiti dagli edifici recuperati grazie all’art. 8 della legge regionale n. 30 del 1977.
E’ una documentazione preziosa e commovente per chi ha vissuto l’esperienza del terremoto e per chi ancora vuole approfondire aspetti meno noti dell’opera di ricostruzione realizzata in Friuli.
La mostra fotografica documenta i quattro interessanti esempi di architettura locale salvati da probabile  distruzione e che ora fanno parte integrante del paesaggio arteniese. Si tratta della bella dimora dell’artista Mario Micossi, scomparso nel 2005, della Casa Iacuzzi in via Villa nel centro del paese, dei Casali Marchetti e di Casa Bettoli in borgo Zucco, insediamenti abitativi collocati in contesti ambientali di notevole rilievo.

Tali edifici mantengono la memoria di materiali e tecniche costruttive tradizionali ma anche di valori strettamente legati al territorio. Il loro recupero rientra tra gli interventi previsti con lungimiranza dalla legge regionale a favore  dell’architettura locale che ha consentito la salvaguardia di un patrimonio unico e irripetibile presente con tipologie diverse in tutta l’area terremotata.

All’inaugurazione è prevista la partecipazione di Rita Aurie.

L’esposizione affronta questo particolare aspetto del post-terremoto attraverso pannelli esplicativi, video, per viaggiare attraverso lo straordinario e diversificato paesaggio del Friuli terremotato, e touch screen per approfondire, comune per comune, i dettagli sull’entità dei danni, sul numero di abitanti e sugli interventi di recupero effettuati.

Il percorso proposto invita a una riflessione sull’ efficacia dell’intervento normativo e sull’opera di recupero realizzata dopo il terremoto del 1976. Un’esperienza straordinaria poco conosciuta, ricca di insegnamenti ancora attuali.

Mostra allestita presso il Castello Savorgnan di Artegna.

Inaugurazione 15 luglio 2017 ore 18.00.

Orari visite: sabato, domenica e festivi ore 10.00-12.30 e 15.00-18.30.

Locandina in allegato:  artegna-locandina-a3

________________________

ROMEO E GIULIETTA

06.07.2017 – Colle del Castello Savorgnan di Artegna

immagine-locandina

Il 6 luglio 2017 alle ore 21:00 nella scenografica cornice del Castello Savorgnan di Artegna avrà luogo lo spettacolo teatrale Romeo e Giulietta.

Una messa in scena originale e inusuale, con un testo per due soli giovanissimi attori, che con la loro energia e freschezza presentano i molteplici livelli che la tragedia del Bardo affronta, mettendo a nudo temi quali: l’amore assoluto, la giustizia impossibile agli uomini, la verità, l’odio, l’amicizia, l’invidia, la gelosia, la morte, il perdono, la bellezza.

Con la regia di Daniela Zorzini, Il corpo e la voce dei soli Romeo (Edoardo Milan) e Giulietta (Maria Sofia Rizzi) presentano le parole di Shakespeare con un ritmo frenetico, le quali risultano ancora scandalose, profetiche e attualissime.

Romeo e Giulietta – Colle del Castello Savorgnan di Artegna

6 luglio 2017 ore 21:00

Una produzione del Magazzino dei Teatranti

Edoardo Milan e Maria Sofia Rizzi

 in

Romeo e Giulietta

di William Shakespeare

 

Regia di Daniela Zorzini

Drammaturgia di Paolo Sartori

Scelte musicali di Daniele D’Arrigo

——————————-

L’evento è organizzato da Arteventi con il Patrocinio del Comune di Artegna.

Ingresso Libero

________________________

 

FOLKEST 2017 – COLLINA DI SAN MARTINO

Castello Savorgnan di Artegna

03.07.2017

 “NANDO BRUSCO CALABRIA – BRAUL FRIULI”

csm_folkest_2017_logo_eef79aebfb
 Lunedì 3 luglio 2017 ore 21.15 presso Collina di San Martino – Artegna
 Nando Brusco Calabria – Braul Friuli.

In caso di cattivo tempo: Teatro Mons. Lavaroni, Piazza Marnico.

Locandina in allegato:  folkest2017__programma

________________________

RISVEGLIO D’ESTATE

21.06.2017 – Castello Savorgnan di Artegna

55

Il 21 giugno 2017 in occasione del solstizio d’estate, presso il Castello Savorgnan di Artegna si terrà l’evento ‘Risveglio d’estate’.

L’appuntamento è alle ore 06:00 di mattina sul piazzale del Castello, dove avrà inizio il concerto di clarinetti, con musiche di Mozart, Magnani, Bizet, Poulenc, per celebrare al meglio l’inizio dell’estate nelle prime ore di luce.

Il concerto durerà circa mezz’ora e al suo termine ci sarà la colazione presso il punto ristoro seguita da una visita al Castello, per ammirare la bellissima vista dalla torretta.

Il concerto sarà tenuto da: Sofia Casci – clarinetto in sib e clarinetto basso                         Sara Papinutti – clarinetto in sib.

è gradita la puntualità.

L’evento è organizzato da Arteventi, con il patrocinio del Comune di Artegna.

Il concerto, la visita e la colazione sono gratuiti