Chiesetta di Santo Stefano

Chiesetta di Santo Stefano

La chiesetta dedicata a Santo Stefano è situata sulla sommità dell’altura che domina il borgo di Clama, a sud-est rispetto al centro di Artegna. Un documento attesta la sua fondazione al 1281; durante i lavori di restauro successivi al terremoto del ‘76 furono rinvenute sette lastre di pietra risalenti all’Alto Medioevo, le quali fanno presupporre che la fondazione della chiesa risalga all’VIII-IX secolo.
Da vedere:
Il restauro portò alla luce i lacerti di tre distinti cicli pittorici a fresco: sopra l’ingresso si trova un primo frammento dell’XIXII secolo, che rappresenta l’episodio evangelico della Strage degli Innocenti; il secondo, del XII-XIII secolo, rimosso dalla chiesa, raffigura un uomo di profilo; entrambi sono una delle poche testimonianze dell’epoca che si conservino ancora in Friuli. Il terzo strato pittorico, del XV secolo, che occupa le pareti laterali della piccola aula, l’arco trionfale e il vano absidale viene associato alla cultura figurativa delle vicine regioni nordiche e orientali, legate a un linguaggio tardo-gotico, il quale contrasta con la cultura figurativa proveniente dall’Italia: ciò è assai indicativo sia della circolazione degli artisti in quest’area geografica sia del gusto popolare del tempo.
La chiesa si apre al culto nel giorno onomastico del Santo, il 26 dicembre, e in qualche altra particolare occasione.

(cit. sito web comunediartegna.ud.it)